Chi sono


Professione Fotografo

Nasce a Bergamo il 29 Luglio dell’anno 1969 dalla mamma Clementina e il papà Alessandro, pittore conosciuto in Bergamasca, per le sue qualità artistiche e autore d’opere ad olio su tela d’ottimo prestigio.

Tiziano, poco più che un bambino, spronato dal padre, inizia delle esperienze sporadiche, di pittura ad olio. Gli anni passano e anche nelle scuole scopre un talento di vedere le cose sotto un altro punto di vista, in essi infatti c’è uno spiccato senso della creatività. Si avvicina alla fotografia per caso dopo aver visto delle immagini di un fotografo professionista in una trasmissione televisiva.

Con molti sacrifici compera la sua prima macchina fotografica a 14 anni e inizia a scattare fotografie.Un giorno nota uno studio “diverso”e rimane stupefatto ed incuriosito ad osservare, il lavoro di un fotografo professionista, che si distingueva, dai negozietti sparsi nei paesi dell’Isola di Bergamo.

Scopre la professione del fotografo occupato nell’editoria nei reportage di viaggi e fotografia sportiva.
Il fascino di quel tipo di lavoro lo rapiva in fretta. Scopriva cosi una professione diversa dal fotonegoziante dei vari paesi della provincia di Bergamo.
In quello studio fu assunto, prima come assistente e ne divenne direttore di studio.

Negli anni, affina le doti artistiche che gli appartengono di famiglia. Attraverso, il mirino delle reflex cerca l’accurato equilibrio degli elementi compositivi, gioca con l’armonia tra le luci e le ombre con un punto fermo creativo che distingue il suo lavoro.

Negli anni 90 si avvicina alla fotografia di cronache quotidiane per il giornale “Bergamoggi”
scopre il fascino della notizia, il trambusto, delle redazioni, con i suoi via vai nei corridoi.
La professione del fotogiornalista è la più espressiva, anche se a volte la meno creativa, dove l’immagine cruda è il modo per attirare l’attenzione della gente sulla notizia.
Nel 1993 diventa inviato Associated Press italia, produce reportage dalla ex-Jugoslavia, Somalia e Sud Sudan. 

Tiziano Manzoni oggi è fotografo per il quotidiano Corriere della Sera, ed per i settimanali RCS, rappresentato nel panorama internazionale dall’agenzia Lapresse.
Ha all’attivo numerose copertine e reportage internazionali pubblicati in tutto il mondo.

Da 32 anni si occupa di fotografare, alternandosi dalla fotografia di moda, alla fotografia di cronaca quotidiana e sportiva con un’interesse di ricerca creativa per la fotografia matrimoniale.